mercoledì 2 aprile 2008

[Affari che passione] Una borsa da 1 euro: che ne farò?

Le mie solite occasioni da ultimissimo giorno di saldi. In un cestone di tante cose (da 1 euro), dei fiori rossi e un verde rassicurante mi guardavano. Una borsetta che a settembre praticamente non sarebbe servita a nulla. E allora è finita nel porta cappelli, sciarpe, calze e borse per tutto l'inverno. Ora mi è ritornata in mente, lì in alto...ma che carina che è...non me la ricordavo così carina.


E' piccina, di cotone telato, morbida; il modello è semplice, non è una tracolla ma una borsetta da polso, facile da riprodurre (ne farò sicuramente un modello di carta o qualche schizzo).
E poi i colori sono caldi,
un pò spenti, ma caldi.
disegni grandi, belli forse
poco tridimensionali....
gigli, rossi, rami di rosa..Mah.
Che faccio?
Uso solo il filo da ricamo? Inserisco della passamaneria? Altro? Ho sempre paura di lasciarmi prendere dal lavoro per somma, per aggiunte progressive non riuscendomi a fermare in tempo.
Ho visto alcuni lavori sul web che mi piacerebbe provare, come questi per esempio...


Tecniche diverse per trattare le stoffe disegnate ricamandole. Io l'ho trovato difficile soprattutto se i disegni sono geometrici. Per fortuna con i fiori sarà più facile ma vi assicurò che è tutto esperimento, non so minimente dove arriverò e che farò.
Che ne pensate?
io domani inizio a pensarci.
Condividi/Segnala questo articolo

5 commenti:

DIANA 2 aprile 2008 21:09  

...sono sicura che farai un buon lavoro comunque ti mando al link di Cecile Franconie che spesso ha pubblicato lavori su Marieclaireidees:cecilef.canalblog.com
a me piacciono molto i suoi ricami e le sue creazioni!!ciaoooo,vado a lavare i piatti!!

i roberti 2 aprile 2008 23:40  

Grazie Diana, non aspettavo altro che consigni....devo ancora iniziare..sto trascurando le mie mani per il blog..baci

DIANA 4 aprile 2008 10:01  

..in effetti devo dirti che quando ti prende la mano il blog diventa un secondo lavoro e siccome a noi donne di responsabilità ne mancano....
bè comunque bisogna darsi degli orari ma a volte non funziona...io qualche volta metto la sveglia..ieri per cambiare le etichette ci ho messo la mattinata!!!!buona giornata!!

Roberta Filava 4 aprile 2008 14:33  

ho visitato il sito che mi hai indicato, brava hai capito bene cosa mi piacerebbe fare....ma il timore è lo stesso: "come faccio a fermarmi in tempo?" devo capire....baci

matilda 26 agosto 2008 17:09  

ciao roberta, capito qui dopo un lungo giro... che ne hai fatto della borsa?
proprio oggi o risognato girovagando sul blog di cecile.
ciao matilda

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP