sabato 24 maggio 2008

[Prototipando] Ago&Filo e "detti" popolari

Stasera ho finito due lavori in corso. Questi tre kit Ago&Filo e le borsette per le gemelle che domenica fanno 4 anni.

Per ora ecco i kit Ago&Filo pensati per le maestre della mia bimba ma come al solito sono indecisa, per di più da quando mi hanno detto (mia suocera, a cui ho regalato il prototipo) che non porta bene regalare gli aghi...ma questo nelle Marche; allora ho sperato che invece qui in Abruzzo non ci fosse la stessa credenza popolare. E invece pare che anche qui si creda la stessa cosa solo con varianti di scongiuri, per neutralizzare la sfiga, diversi (es. pungere con lo stesso ago chi riceve il regalo - in Marche cornuto e mazziato!!, piuttosto che la monetina da inserire in una taschina -Abruzzo (CH) ).
Io non conosco e non credo alle credenze, anche se mi incuriosiscono molto, ma se poi dall'altra parte c'è qualcuno che subito si tocca..o tocca ferro allora ho fatto un pasticcio!! Che fare? Saltare a piè pari il problema facendo finta di non sapere nulla e ...e poi sono pugliese che ne so io delle credenze abruzzesi!! E se poi si ripercuote sulla mia bimba?! Non credo a queste cose ma....se mi rigirano la sfiga? bene, vi assicuro non so cosa decidere ed ho ancora un mese di tempo per produrre qualcos'altro...che fareste voi al mio posto? E se ci fosse qualcosa da aggiungere che neutralizza la sfiga?


Ho saputo che mentre qui in Abruzzo le forbici non si ragalano in Puglia invece sono d buon auspicio per "tagliare" i problemi...potrei scrivere un biglietto in cui raccolgo ironicamente le credenze popolari di alcune regioni che magari si smentiscono fra loro...a

significare che il loro valore è veramente soltanto molto simpatico e innocuo, niente più. Se riesco nell'intento lo faccio! Promesso.


P.S. Non ho bestemmiato poco per fare questi kit, chi cuce bene a macchina mi darebbe le legnate sulle mani per gli errori..comunque mi sono divertita ed ho imparato qualcosa di più anche questa volta..ma non vi nascondo che mi stanno prudendo le mani..vorrei fare qualcosa a mano...ci penserò.
Condividi/Segnala questo articolo

8 commenti:

emanuela64 25 maggio 2008 01:52  

sei uno spasso Roberta! sto post sui detti, sulle credenze popolari mi trova perfettamente d'accordo con te!

Anonimo,  25 maggio 2008 09:54  

Mia cara Robbi,fregatene delle credenze popolari e regala alle maestre il kit che hai realizzato. E' bello, utile e funzionale; e se proprio vuoi eliminare la sfiga metti dentro un chicco di sale e tutto va a posto. Un bacione da tua suocera.

De kokende mamma 25 maggio 2008 17:13  

Mio padre collezionava coltelli e ne aveva sempre uno in tasca con cui, a seconda delle necessità, ripararsi la macchina, tagliare il salame ai pic nic ecc.

Come gesto di accettazione del genero, la prima volta che Berend è venuto in Abruzzo, e ti assicuro che lo shock culturale è stato reciproco, gli ha regalato un coltello a serramanico, spiegandogli mentre glielo dava che la tradizione voleva che ci si pungesse, per dinmostrare che era un regalo in buona fede e senza secondi fini.

Berend è rimasto tanto perplesso, poi però mi ha comunque sposata ed è andata bene.

Io direi di fare così, darlo come regalo e dire subito, alla consegna, di farsi la punturina così nessuno pensa a male, anche se non siamo superstizione. Penso che te la puoi cavare con una battuta e figurati se qualcuno se la deve prendere.

(Se poi la rifiutano e non sai cosa fartene be, io sono qui, che mi porto sempre in portamonete un kit di quello degli alberghi, che uso di rado, ma proprio ultimamente è servito. che le abruzzesi delle volte sono tanto, ma tanto ignoranti, guarda me).

RID 25 maggio 2008 21:26  

Interesante esto de las tradiciones y las supersticiones...Un beso desde Barcelona

DIANA 26 maggio 2008 23:17  

...considera l'ignoranza di certe persone..perciò io me li terrei a casa e li regalerei in un post...alle maestre puoi regalare il vasetto fatto di stoffa con un ciclamino dentro..o con i soliti biscottini..per esperienza secondo me è meglio evitare di farti entrare nei dubbi amletici delle superstizioni..

La Ballena Elena 27 maggio 2008 17:11  

Gracias por comentar en mi blog

Feliz dia

Laura

Roberta Filava 1 giugno 2008 00:42  

grazie a tutte...continuerò ad ascoltare anche offline pareri diversi ma penso che la proposta di mammamsterdam sia la più saggia. L'ironia è fondamentale, sempre e spesso a me manca...
grazie
roberta

fux 3 giugno 2008 11:33  

Che belli questi kits!
Brava, Roberta!
Ti ringrazio tanto per aver letto e commentato il mio blog.... e per averlo linkato tra i tuoi preferiti.
Bellissimiìo venire a trovare una con le mie stesse passioni. Anch'io cucio da quando avevo 5 anni!
Tornerò trovarti.
Ciao.
Francesca

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP