mercoledì 4 aprile 2012

[News] ..unite e potenti come una magia per L'Aquila!

E' tutto pronto! si è tutto pronto per l'AQ..dall'ultimo post è passato più di un mese, me sciagurata!! un tempo che è corso veloce quasi da non accorgermene, un tempo in cui ogni giorno il postino suonava alla porta più di una volta. 
Da tutta Italia, veramente tutta, sono arrivate buste, pacchi, pacchetti e pacconi, ogni giorno, e dentro pezze, pezze..meravigliose pezze che io non chiamerei così ma chiamerei piccoli stupendi capolavori!!


Ho iniziato a contare le pezze, un foglio attaccato sulla libreria su cui segnare ogni giorno quante pezze erano arrivate era l'unico strumento, e l'ultimo giorno la somma riportava 480 o giù di lì; l'obiettivo doveva essere 600 pezze per poter rivestire la superficie che l'organizzazione dell'evento ci aveva messo a disposizione ma...

..e mentre le pezze arrivavano già pensavo a come avremmo potuto assemblarle sottovalutando però il problema..pensavo in una casa di qualcuna di noi della zona che ci avrebbe ospitate e la cosa era fatta! ma più le pezze aumentavano e più il problema dello spazio diventava un vero problema finchè Novella, vicina di casa e crochettara furiosa ha lanciato l'idea di chiedere il permesso all'amministratore del condominio in cui viviamo di metterci a disposizione la sala condominiale; 70 mq di spazio completamente libero e luminoso con vista giardino! 

Contro ogni regolamento, a dispetto di tutte le liti fra condomini per il divieto sull'utilizzo della sala per motivi diversi dall'arena mensile delle riunioni condominiali..la sala mi è stata concessa perche la causa era più che ottima per non far sollevare neppure una piccola critica o opposizione!!

E così domenica 1 Aprile ci siamo riunite...noi della zona, credevo che saremmo state di più ma alla fine eravamo giusto 7+1 (arrivata da un matrimonio più tardi)..sette come le Mega-pezze che abbiamo realizzato una ciascuna + l'8 pezza fatta in condivisone fra tutte!!

7 Mega-pezze? e quante pezze erano arrivate? Quando le ho tirate fuori, la mattina presto, prima che arrivassero le altre, sistemate a terra e divise per colore aiutata da Sveva mi sono resa conto della quantità, delle tipologie diverse, delle gradazioni di colore, perchè il progetto deciso nel gruppo di fare pezze verdi=prato e pezze azzurre=cielo era stata assolutamente rispettata;

ora mi si presentava un mondo verde e un mondo blu da organizzare per far uscire un lavoro che avesse un'identità forte e soprattutto che rappresentasse ciascuna di noi, la passione e la tensione che ci aveva mosse partecipando all'iniziativa Mettiamoci una Pezza di cui parlo qui, un lavoro che raccontasse come un gruppo di donne può e riesce ad essere una forza irrefrenabile..che smuove le montagne!



..ho così diviso le pezze "Plain", semplici, monocolore dalle pezze "opera d'arte" quelle in cui era stato rappresentato qualcosa, fiori, farfalle, nuvole, case, alberi..stelle..e intanto pensavo e stimavo le proporzioni fra le due tipologie..così quando le altre pian piano sono arrivate l'idea di come assemblare le pezze era pronta. Volevo che la forza e lo splendore della singola mattonella opera d'arte si trasferisse sulla Mega-pezza senza perderne valore ma continuando a trasmettere la stessa forza e la stessa tensione, e che l'unione di tutte le pezze trasmettesse una magia, un'unica magia..

..ogni Mega-pezza sarebbe stata una pezza opera d'arte, un quadro, un' immagine definita in cui cielo e terra avrebbero creato il paesaggio generale ed una cornice  di pezze monocolore l'avrebbe circondato, evidenziandolo. 

Così ho schizzato sui cartoni le dimensioni generali, 10 pezze per 10 in due formati da 20 e da 25 cm quindi 2x2 mt e 2,5x2,5, di cui la cornice formata da una pezza e negli angoli pezze fuori tema, cioè di colori nè verde e nè azzurra. Abbiamo sistemato tutte le pezze sul pavimento, quelle verdi da una parte e quelle azzurre dall'altra e abbiamo deciso che ognuna di noi avrebbe fatto una Mega-pezza rispettando soltanto lo schema generale e utilizzando un'unico materiale, la Lana d'Abruzzo come simbolo di congiunzione..fra noi, nel gruppo e in questa iniziativa.


..bene, inutile descrivervi il resto, i bambini fuori e dentro a giocare, noi sedute a terra, in ginocchio, ogni tanto ci alzavamo a spiluccare qualcosa da mangiare, ogni tanto passava qualche condomino curioso.. e pian piano si è creata la magia..univamo pezze, chiacchierando ridendo raccontandoci aneddoti o storie accadute, prendendoci in giro e piano piano le prime Mega-pezze venivano fuori..questa è la prima..come eravamo felici e soddisfatte!


..non ci siamo fermate più e la magia aumentava, abbiamo pranzato, i bimbi giocavano fra il giardino e a casa mia, Sveva caricava scatole di giocattoli da casa a giù...per le scale salivano e scendevano felici! 

..abbiamo perso la cognizione del tempo ma ala fine le Mega-pezze erano pronte, dopo 8 ore!
7+1 Mega-pezze..ma quante pezze erano arrivate? ho semplicemento moltiplicato 10x10x7=700 pezze...700 pezze? non riuscivo a crederci e comunque credo che ce ne sia qualcuna anche di più..che meraviglia! 

che magia! era tutto perfetto, le 7 pezze sono nate esattamente nelle dimensioni e quantità pensate senza una pezza di più o di meno o la forma cambiata..la magia di un unione perfetta, di voi, di noi del gruppo..ecco la magia di cui vi parlo e che le pezze riusciranno a trasmettere  a tutti, la forza, la passione, la solidarietà arriveranno unite e potenti come una magia! 

..1 delle 7 mega-pezze unisce quelle completamente fuori tema mentre l'8a pezza è stata dedicata a Giovanna Filippi autrice di un'interà citta di stoffa simbolo della ricostruzione che speriamo tutti e che meritava una pezza speciale. Il recito è stato realizzato da Silvia sul posto..qui la prova! (io l'adoro quando lavora all'uncinetto!)



 ..chiudo questo post con l'unica cosa che rappresenta veramente questa magia e che racconta tutto, il presente il futuro, la speranza..a voi lascio pensare il resto..a voi lascio le emozioni che ho provato..


Lucrezia, 11 anni filgia di Barbara Vicari ha realizzato completamente da sola l'unica Mega-pezza  formata da mattonelle di 25x25 cm..in silenzio, senza chiedere aiuto, senza lamentarsi e volendo terminarla a tutti i costi nonostante avesse da finire i compiti per il giorno dopo..

..quando l'ha terminata era stanca ma felice, la foto la rappresenta tutta...lei è aquilana e Pescara non le va ancora del tutto a genio ma deve accettarla e guardare avanti..lei rappresenta il domani e la speranza..lei se l'AQ verrà mai ricostruita tornerà nella sua città..io ne sono assolutamente certa..lei vuole crederci e anche noi lo vogliamo..per lei e per tutti..(quella pezza al centro il Lana d'Abruzzo con scritto I Love AQ l'ha fatta lei, Lucrezia come sempre da sola e che dice tutto...)



...ringrazio tutte di cuore..non ho più parole per farlo, l'ho fatto ogni giorno nel gruppo e spero che sia arrivato forte e sincero a tutte voi che avete partecipato..ringrazio le 3 mitiche "L" Lorena, Laura, Letizia, Silvia, Barbara, Giovanna, Roberta, Novella per aver permesso a tutte le pezze di raccontare un'unica storia assemblandole..

..domani si va a l'AQ con le pezze ma anche con Pecora, la nostra maschotte del gruppo SocialCrochet, realizzata da Laura Farina, illustratrice e insegnante di anatomia all'Accademia delle belle Arti di Perugia, membro del gruppo ma non crochettara...ma il suo contributo vale 1000 pezze! Anche Pecora ha la sua storia..prima nera, inglese e poi sbiancata, abruzzese ha cambiato volto ma sarà sempre Pecora la nostra maschotte del SocialCrochet!




Domani se incontrate Pecora per l'AQ che porta un cartello "Social-Crochet" (opera prima di Giovanna Basti tutta il feltro)..fermatevi, tirate fuori l'uncinetto, la lana e mettevi a crochettare con noi! Il SocialCrochet sarà sui muri, sulle macerie..sarà lì con tutte voi per trasmettere la magia che insieme abbiamo generato...
Condividi/Segnala questo articolo

21 commenti:

Annalisa 4 aprile 2012 09:32  

Grazie, grazie e ancora grazie perchè grazie a voi ci sono anch'io......siete state Grandi

mae 4 aprile 2012 09:35  

Che meraviglia Roberta! :)
Grazie a te .. che ci hai dato l'occasione per essere questa forza:)
un abbraccio
Maeva

BipBip 4 aprile 2012 10:02  

Che meraviglia questo mega post!!! Sembra una favola e lo è davvero perchè avrà un happy end all'Aquila!!!!

Elisa Moroni 4 aprile 2012 10:40  

Dopo tanto tempo che non passo di qui... mi ritrovo a leggere questo lungo e meraviglioso post con le lacrime agli occhi... commossa come sempre dalle tue parole e da quello che fai... non è cambiato nulla!!! ;o))
Un abbraccio
Elisa

Francesca 4 aprile 2012 11:24  

Bravissime tutte! I miei contributi sono stati inviati attraverso un'altra associazione della mia città, perhè ancora non avevo conosciuto lo splendido mondo del Social Crochet, ma ho partecipato con il cuore e seguito attraverso i post l'assemblaggio delle bellissime pezze che vediamo in queste foto. Purtroppo potrò essere a L'Aquila solo il 6, ma vi auguro una splendida giornata di Social urban crochet.

Sara 4 aprile 2012 11:47  

Bellissimo! e grazie di cuore!

Sara 4 aprile 2012 11:48  

Bellissimo!! Grazie per il meraviglioso lavoro che ci ha unite tutte!

barbara 4 aprile 2012 12:08  

Bellissimo questo post. Non dico altro. Grazie a te e grazie a tutte, a nome della mia città.

Giulia 4 aprile 2012 13:06  

Saltando da un blog all'altro sono approdata qui, che meraviglia!!! Davvero complimenti a tutte!

Anonimo,  4 aprile 2012 13:12  

Ho letto con gioia il tuo racconto e sono felice di aver partecipato anche solo con una pezza che pero' viene dal cuore. Grazie Roberta e grazie Social Crochet. Michela

Roberta,  4 aprile 2012 13:24  

Bellissimo!!! Sono felice di aver partecipato...Grazie Roberta e complimenti a tutte!!!

Maria 4 aprile 2012 13:33  

Stupendo lavoro, complimenti a tutte voi per quello che siete state capaci di organizzare!

katia 4 aprile 2012 14:03  

....un lungo brivido.......
fiera di aver contribuito.....

αииα。✿ 4 aprile 2012 14:56  

post stupendo che riassume in meravigliose parole e immagini il "nostro lavoro" che però è stato possibile solo grazie a chi come voi si è reso disponibile all'assemblaggio finale. Sono orgogliosa di aver partecipato e anche se domani non ci sarò fisicamente le mie pezze e il mio cuore sono con voi. Grazie ancora ♥
Anna

patrizia P 4 aprile 2012 18:46  

...come sempre splendido post carico di emozione felicissima di aver partecipato anche se con poco grazie a tutte voi ,e soprattutto a te ♥

Anonimo,  4 aprile 2012 20:18  

Siamo state magiche,grazie Roberta per aver riassunto il tutto.Domani non ci sarò all'Aquila,ma il pensiero e il cuore saranno li con tutti voi.Le nostre pezze hanno unito l'Italia dal nord al sud e questa la vera forza di questo progetto

Oltreverso 5 aprile 2012 22:24  

Non mi sono permessa di trovare il tempo Di contribuire e oggi mi dispiace più che mai. Siete state grandi!!!
Paola

pandora 6 aprile 2012 14:58  

...un emozione grandissima leggere questo post. ho un nodo in gola e insieme un sorriso per la speranza.
un abbraccio forte.

CrochetCircus 20 maggio 2012 18:38  

Io vedo solo oggi questo post e solo oggi ho consociuto il tuo blog. Avevo sentito parlare di questo progetto e devo dire che è quanto di più bello e vicino alla mia sensibilità potessi trovare.....Io amo fare l'uncinetto, ma farlo da sola, in casa lo trovo riduttivo, da tanto penso di far fruttare questa passione per ritrovare quella socialità che si è perduta. Ricordo che da piccola imparavo a fare l'uncietto nella piazza del mio paesa con le donne più anziane che portavano in piazza le loro seggioline impagliate e tutte insieme chiacchierando insiegnavanoca noi piccole bambine le catenelle. Ritornare a socializzare l'uncinetto.....e poi per una giusta causa come quella dell'Aquila. Davvero lo trovo un progetto moderno e di gran valore. Complimenti.

Posta un commento

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP