martedì 29 dicembre 2009

[Crochet]..scaldamani in inglese Wrist Warmers!!

Buone Feste a tutti prima di tutto!!..anche a chi ha già ripreso a lavorare..

Io le ho passate soprattutto a crochettare lontana dai feltri, dai miei cotoni e dalla macchina da cucire. Prima di partire mi sono regalata finalmente tre gomitoli di lana da 100 gr con i colori a scelta perchè ora dopo tanti cappelli che continuo comunque a fare è iniziata la mia fabbrica di Scaldamani che ho imparato anche a dire in inglese, Wrist Warmers, perchè sono partita da qui..da questa bellissima e luminosissima foto di un Blog che mi piace visitare perchè i colori e la passione che mi innondano ogni volta mi mettono pace..poi mi direte anche voi..



Quando leggerete le istruzioni per fare gli Scaldamano capirete il perchè ho iniziato a provarci..."They were very, very simple to make. I chose to crochet in htr (half treble) stitch, working two rows of each colour. SImple rectangles, thats all, folded in half and stitched down the length".
Non esiste alcun tutorial, nessun numero di maglie solo i punti usati e il tipo di lana. Un lavoro proprio per me! E così ho iniziato a provarci e continuo a farlo e lo farò ancora anche perchè in molti mi avete domandato su FB il Tutorial per farli e perchè i miei sono tutti un unico tubolare con un foro..tutto a maglia bassa..

..ma c'è un problema anzi..ci sono due ordini di problemi per fare il Tutorial.

1- non conosco il linguaggio dei tutorial del crochet..lo scriverei nella mia lingua e non so se andrebbe bene..
2- da ogni paio che faccio imparo qualcosa e ogni volta creo un modello diverso. Ma non ne ho ancora uno che potrei spiegare alla perfezione.

In sintesi non padroneggio ancora il linguaggio dell'uncinetto ma soltanto il movimento delle mani perchè per il momento per me il crochet vuol dire provare e riprovare, trovare nuove soluzioni, nuovi modelli ecco perchè tanti cappelli ed ecco perchè ora tanti scaldamani. Solo così riesco ad imparare..anche sbagliando, sfilando e ricominciando e avolte sfilando ancora.
Se io avessi un tutorial scritto fra le mani sicuramente non riuscirei a fare nulla..mi perderei nelle parole piuttosto che usare le mani. Questo è sicuramente un mio limite ma mi piacerebbe trovare, come se fosse prima di tutto per me, un linguaggio solo visivo per spiegare i trucchi più che le maglie o i numeri dell'uncinetto..per permettere a tutti di capire come fare senza annoiarsi...appena sarò in grado di farlo lo condividerò con piacere come sempre.
Per ora vi consiglio di buttarvi un pò alla cieca, iniziare a provare con la propria mano come modello reale oppure con quella di un vostro bimbo perchè alla fine sono veramente facilissimi e costruendoli con un unico rettangolo come consiglia Attic il risultato non cambia.
Ora, a seguire, gli Scaldamani fatti per imparare.. dal primo paio ciclamino, per me che adoro ed uso tanto ma un pò larghi perchè la lana cede e perchè forse qualche maglia di meno sarebbe andata meglio!


E poi questi per mia nipote di 14 anni...provati sulla mia mano..con quelle maglie in meno e con una rifinitura al pollice che non dispiace affatto.
Questo modello è aderente a differenza di quello precedente più largo ma a me piacciono entrambi..sono due idee diverse di Wrist Warmers!!


Fra questi e quelli che vedrete ora ce n'è un paio completamete nero da uomo che ho dimenticato di fotografare e che sarebbe stato comunque difficle da mostrare e poi ancora un paio per Sveva nato male e mai finito per alcuni errori madornali e irreversibili.
Quindi chiudo la carrellata di Wrist Warmers con questi terminati ieri per una bimba di quasi 5 anni come regalo di Natale.. non ancora dato.

Con questi ultimi ho imparato e scritto finalmente le misure precise per farli a Sveva che me li ha chiesti soltanto rossi, gialli e arancioni e per passare dai viola, i grigi e i verdi ai gialli e rossi non sarà facile! ma la sua è pura provocazione e anche un pò di contestazione!!

Comunque in tutti questi lavori ho anche imparato finalmente a non fare i nodi dietro dei capi di lana quando cambio colore, a fare il punto gambero per evitare l'arricciatura, a rifinire internamente i fili inevitabili e tutto questo grazie a Franca (la sòcera..per chi non la conoscesse ancora!) e alle vacanze natalizie passate da lei.
Ahhh dimenticavo..come potevo resistere a non rifare alla maniera mia le spille crochet di Attic, visto che di firori e fiorellini ce ne stavano già tanti in giro?
No..non ci sarei riuscita mai ed eccole..quella grigia è sul mio lunghissimo cappottone grigio quella sul fucsia è ora di Viola, figlia di Annarita Cucinalkemika sul suo bel cappello rosa che le ho regalato a Natale. (lei mi ha regalato la meravigliosa marmellata di arance che troverete sul blog)
Bene!! io ho imparato quasi a fare gli Scaldamani oltre che i cappelli e a dire Wrist Warmers in inglese! ..provateci anche voi è veramente facile e divertente anche e soprattutto senza tutorial almeno finchè non ne sarò capace!
Condividi/Segnala questo articolo

28 commenti:

Vero al 100% 29 dicembre 2009 23:38  

Certo che tu fai proprio tutto facile! Io ho preso in mano l'uncinetto e mi sono detta: "e mo'?" e l'ho rimesso via! In attesa di trovare una suocera che mi insegni! A quella attuale devo insegnare tutto io!

Tiziana 30 dicembre 2009 01:04  

invece io trovo che alle cose anche più semplici trovi un modo per renderle particolari...
buon duemiladieci...che i tuoi propositi possano realizzarsi

cali 30 dicembre 2009 07:18  

anch'io seguo attic 24.
e seguo te, due blog completamente diversi, vi completate a vicenda!
mi piace molto la tua versone della spilla, è un buo modo per riciclare gli avanzi di felt che altrimenti andrebbero persi. brava!
e grazie

Ork'Idea Atelier 30 dicembre 2009 08:23  

Ecco appunto... pure io non saprei da che parte cominciare, però è comunque una gioia vedere questi colori. E poi sei... irrefrenabile! Ma quanto produci?? Io sono in totale astinenza manuale in questi giorni, detox.

un abbraccio e un buonissimo inizio!!!
Cristina

Perline e bottoni 30 dicembre 2009 09:33  

Io invece vorrei sapere come fai a far entrare in una giornata tutto quello che fai. Ma la notte dormi?! Adoro i colori che hai usato. Se non ci sentiamo prima, buon anno nuovo, pieno di quello che vuoi tu.

Liana,  30 dicembre 2009 10:04  

sei bravissima!
il tuo blog mi piace un sacco,davvero complimenti!!!
un'unica domanda...ma come si fa a fare il buco per il pollice?

BUSSOLA 30 dicembre 2009 10:30  

dovrei farmi coraggio e riprendere l'uncinetto in mano e ripescare ricordi e conoscenze d'infanzia...è incredibile mi sembra di aver rimosso tutto quello che ho imparato da bambina

Robs 30 dicembre 2009 10:56  

mi gustano moltissimo questi scalda mano :) brava brava brava.. clap clap!!

Mony 30 dicembre 2009 11:36  

belli questi scaldamani!le spille sono fantastiche, voglio provarci anch'io, ho in giro tanta di quella lana avanzata da maglioni, sciarpe, cappelli...!
Buone feste!

RID 30 dicembre 2009 13:04  

Son preciosos estos mitones de crochet, te quedaron geniales!!!
Los broches son realmente preciosos, me encnatyan esas flores de ganchillo, tan coloristas!!!
Un beso querida amiga!

Silvia 30 dicembre 2009 15:58  

Brava Roberta! Bellissimi i guantini e le spille!
Se hai bisogno di aiuto per "tradurre" in tutorial la tua abilità ti aiuto volentieri.
:)

lauraelle 30 dicembre 2009 16:00  

wow!!! tutti i tuoi lavori a crochet con questi bellissimi colori mi hanno fatto venire una gran voglia di tirare fuori lana e uncinetti! e poi avrei voglia di fare un po' di vestitini per le Barbie...adoravo farli, dalle gonne ai cappotti! ma non sarebbe male provare a fare anche quei bellissimi scaldamani...
Grazie di tutte le idee che mi regali ogni volta che passo di qui e per tutta la voglia di fare che mi trasmetti!
Tanti auguri per un 2010 pieno di tutto quello che più desideri.
Laura

helena 30 dicembre 2009 16:22  

Bellisssssimi gli scaldamani, ma le spille?!!!
Buon anno nuovo ed ancora grazie per tutte le belle cose che mi hai fatto ammirare quest'anno. Baci!

rachele 30 dicembre 2009 17:06  

mia zia mi disse che se sapevo fare la catenella, sapevo lavorare all'uncinetto.
Diciamo che è vero, ma sono la passione e l'entusiasmo a fare la differenza!!
a te che abbondi di entrambi , auguro un meraviglioso 2010
ciao rachele

AbcHobby.it 30 dicembre 2009 17:27  

quest'anno gli scaldamani e gli scaldacollo sono spuntati un po' in ogni blog, ma ogni volta rimango affascinata da come ognuna riesce a metterci quel tocco personale... che li rendono unici!!
bellissimi e bravissima tu!!!

tanti tanti tanti cari auguri per un capodanno spumeggiante!!!!!

ciao eli

fiordiaprile,  30 dicembre 2009 17:28  

SUPERLATIVA!!! come sempre...
Auguri di cuore per un favoloso 2010. Elena :)

pandora 30 dicembre 2009 17:52  

vado matta per i guantini così, li adoro ^^ e anche il blog che hai segnalato lo conosco e mi piace un sacco, trovo sempre degli accostamenti di colore fantastici...
sei bravissima :)
mi accodo agli auguri per un grande inizio di anno!
smacchete

nidodilana 30 dicembre 2009 22:42  

Bellissimi i tuoi scaldamani! Concordo pienamente con te con il linguaggio dell'uncinetto! anche io non riesco a capire gli schemi e le istruzioni!Lavoro meglio facendo riferimento alle immagini!
I fiori, che dire....io adoro i fiori! Li metto su tutto, collane,sciarpe, berretti, spille ecc.ecc.! visita il mio blog! abbiamo molto in comune!
A presto e buon 2010!
Tiziana

Beta 30 dicembre 2009 22:45  

Come sempre è tutto meravigliosamente colorato!... e un po' in fuga ti auguro un Nuovo Anno di serenità, letizia, risate, colori e abbondanza (di qualsiasi cosa tu desideri!). Un grande abbraccio

Alessia 31 dicembre 2009 09:52  

Roberta buon anno!! Ti faccio tantissimi auguri, di cuore, che sia un anno pieno di soddisfazioni e di creatività, felice per te, per Sveva e per Roberto.
Ti abbraccio,
Alessia

Magia da Inês 31 dicembre 2009 12:23  

Olá, amiga!
Conheci seu cantinho e amei!...
Lindo, criativo e inspirador!
Você é muito talentosa!...
Parabéns!...
...que a fé e a esperança num mundo melhor sejam revividas a cada dia em seu coração!
Feliz 2010!!!
Beijinhos.
Itabira - Brasil

La Woodstock 31 dicembre 2009 15:43  

Sono bellissimi i colori delle creazioni di attic24!
E anche i tuoi color ciclamino sono proprio fatti bene, peccato per la misura... :)

poppy 31 dicembre 2009 17:07  

ciao roberta!da oggi ti seguo anche io!mi piace proprio il tuo blog!
passa dalle mie parti se ti viene bene ciao e buon proseguimento di feste!!!
a presto,rachela

DivertiCreando 31 dicembre 2009 18:49  

io AMO i tuoi scaldamani!!!!!
sono davvero bellissimi ^^
Ti auguro un fantastico 2010 pieno di creatività.
baci, Fra

elena fiore 3 gennaio 2010 08:08  

Grazie per il bellissimo link, mi mancava!!!
E molto carine le tue spille!
Buon anno anche a te, ciaoooooo°*°
elena

manu 5 gennaio 2010 19:18  

Roby vergogna profonda vergogna ma ammetto che da un sacco non passavo di qua ed invece DEVO farlo perche' sei sempre strabravisima, straoienissima di idee stupende, fonte di ispirazione e stimolo creativo! e porca miseria, ma xche' io mi disperdo sempre in 2000 rivoli???? mi detesto perche' so che sono cosi' ma non cambio mai!! aaargghhhhhhhhh
stupende le spille a fiori e gli scaldamani!! troppo troppo belli e colorati!li adoro" e che non ci provero' a farli subito?? seee certo!!
bacionisimi
Manu

Se 13 gennaio 2010 16:14  

Bellissimi questi scaldamani....adesso mi butto in quest'impresa...e ci provo anche io!

bellanna 16 gennaio 2010 12:12  

ma lo sai che il mio primo esperimento di guantini è uguale uguale al tuo? abbiamo usato lo stesso colore di lana e anche a me sono venuti più larghi. Anche io come te non amo seguire i tutorial ma trovare un mio modo personale per creare. Beh, le spille sono bellissime e adoro i colori che hai usato. Ciao:-D

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP