martedì 8 settembre 2009

[News].. Shoppers da condividere.."ci sono anche io"..

(..se ci riuscite leggete fino in fondo, il bello inizia proprio lì..!!grazie)

"Sabato 12 settembre 2009 si celebrerà la prima giornata internazionale senza sacchetto in plastica, in cui saremo tutti invitati a non accettare o usare sacchetti in plastica per trasportare i nostri acquisti, bensì scegliere, proprio dal 12 settembre, ma poi in maniera continuativa, borse riutilizzabili". (Spesa 2.0. 3 Settembre 2009)



Questa notizia mi appare l'altro giorno su Fb condivisa da qualcuno. Sono allora andata in giro a scoprire di cosa si trattava ed ho scoperto un mondo!! Un mondo che sia chiama MorsBags.



Un'iniziativa nata in Inghilterra nel 2002 da un'idea di una signora di nome Claire Morsman che decide di iniziare un "Sociable Guerilla Bagging" (termine da lei coniato), a difesa della foche dei suoi mari e contro l'inquinamento prodotto dai sacchetti di plastica. Ne nasce un sito in tre lingue (EN/IT/JA), una comunità di persone e di gruppi di persone POD (piccolo branco di animali marini) che si riuniscono con le proprie macchine da cucire e producono Shoppers o meglio MorsBags da regalare a tutti, fuori dai supermercati per convincere la gente ad abbandonare i sacchetti di plastica per sempre.

L'iniziativa è stata ovviamente esportata ovunque e qui in Italia è condotta da Porta la sporta, e ovviamente pubblicizzata da diversi altri blog e siti come klikkapromo.

Vi segnalo anche se in ritardo questa iniziativa (uno shopper si fà comunque in 1 max 2 ore!!) perchè mi piacerebbe che venisse condivisa e che ognuna di noi provasse a fare qualcosa che potrebbe essere a sua volta condiviso ma soprattutto che insegni alla gente, alle persone vicine a rispettare nel suo piccolo la natura e gli altri!. Non sono in genere una tipa da wwf nonostante ami e rispetti la natura anche nei fatti e non solo a parole, ma non credo in generale che i problemi ecologici debbano essere risolti dal basso. I veri problemi vanno purtroppo risolti dai vertici e non mi pare certo facile demolire il potere degli imperi del petrolio, dei soldi, l'ipocrisia.... ma questa è una storia troppo complessa da affrontare così.

Questa iniziativa mi è piaciuta soprattutto perchè c'è un mondo che gira intorno ad essa, c'è gente che si riunisce per cucire, c'è la manualità che fa da padrona e mi piace molto osservarla come un fenomeno che crea socialità prima ancora che ecologia...è un modo divertente di dire "ci sono anche io"..
Io ovviamente gli shoppers di stoffa li uso da sempre oppure per le mega-spesone uso quelli IKEA o Coop (appena uscite). Ne ho uno sempre in borsa e vivendo inverno ed estate in bici lo trovo utilissimo quando faccio la spesa al mercato ed ho Sveva dietro...che spesso neanche scende dalla bici!!

L'anno scorso invece ne ho prodotta una iperfacile applicando semplicemente stoffe e fettucce ad uno shopper di TuttoUnEuro cucendole a mano con punto indietro e cotone Moulinè.. Qui il link al post.

E poi quest'ultima prodotta oggi in un lampo pensando al post ma anche ad uno shopper da bici cioè con i manici più corti per poterla appendere al manubrio senza che tocchi la ruota d'avanti. Domani la proverò per vedere se ci sono riuscita. Ho fatto anche un'asola di stoffa che è parte dei un capo del manico e che ho cucito ad asola per poter infilare un mazzetto di fiori che normalmente compro e che non so mai dove mettere.

La stoffa è IKEA ed è una di quelle stoffe rimaste nella scatola diverso tempo, forse perchè difficile da utilizzare. Ho pensato di sfruttarla per questo lavoretto e mi pare che per l'uso che dovrà avere non è male per niente. La forma non è quella classica rettangolare ma appena trapezoidale..è una fissa che ho da sempre e che mi piace sempre.

Un bel regalo virale che potrebbe generare ognuna di noi! Shoppers da condividere...


Shoppers da condividere?.."ci sono anche io"..Che ne dite di provarci anche noi?
(La scadenza sarà comunicata a fine mese..avete tutto il tempo per produrre tanti shoppers!!)

...partecipate al gruppo Flickr "Shoppers da condividere" inserendo le foto dello/gli shoppers realizzato/i e (possibilmente con il vostro logo) che ovviamente postate o posterete anche sul vostro blog, mi impegnerò personalmente nel farlo diventare un bel book virtuale in pdf da diffondre tutte insieme, da far scaricare a tutti. Per aggiornarvi degli inserimenti posterò immagini o gruppi di immagini. Stabilirò successivamente la data di chiusura del gruppo.




Mi piacerebbe però vedere delle soluzioni originali, funzionali, teniche, ergonomiche, riciclate. Penso che questo sia un tema con cui sbizzarrirsi e siccome si accettano più proposte io ora ritorno a cucire per realizzarne un'altra..perchè un'ideuzza gironzola già nella mia mente...

Il prossimo shopper sarà per mia suocera per avermi messo "mi piace" al link condiviso su FB e che aderirà all'iniziativa ma coivolgerà anche le sue amiche con cui già da 2 anni praticano già un knit caffè inconsapevole ma vi assicuro very very cool!!

Ah dimenticavo....io, una prima che ha aderito ce l'avrei già!! non le ho chiesto l'autorizzazione ma suppongo che le farà piacere. Uno shopper fantastico che si arrotola e si mette in borsa solo Anna Drai poteva pensarlo e il suo shopper è per il momento numero 1, la copertina di questo libro viruale!! Ovviamente Anna potrà proporre un'altro shopper o più di uno.

Bene!!.. facciamo un bel passaparola e vediamo cosa ne facciamo uscire. I vostri commenti e le vostre immagini daranno la risposta. Buon divertimento e buon shopper "alla maniera vostra"..per dire "ci sono anch'io"!!

Per concludere passate da questo blog ITALIANO I bag You nato autonomamente, da una come noi, per diffondere anche in Italia il progetto della Signora Morsman. Qui troverete shoppers di tutti i tipi e sarete informate sui concorsi banditi da MorsBag, le premiazioni, le iniziative e i progetti di gruppi POD in Italia..insomma tutto ciò che riguarda questa divertente idea dello Shopper da condividere!!..ci sei anche tu?

Dimenticavo... ne parlo anche su Le Scarpine di Sveva per essere l'iniziativa una vera idea 2.0!!
Condividi/Segnala questo articolo

29 commenti:

Perline e bottoni 9 settembre 2009 08:12  

Va a finire che mi tocca veramnte riesumare la macchina da cucire! Sempre ammesso che riesca a ritrovarla... Magari mi fai un corso intensivo di cucito, prima. Ma l'idea è bellissima, soprattutto per me che adoro il riciclo, riutilizzo e il recupero. Buonissima giornata.

Tatti 9 settembre 2009 09:44  

Io ci sono! Stavo giusto giusto per creare un post sul mio blog per mostrare le tre shoppers che ho cucito ierisera per un'amica...
Per cui questo tuo post "mi casca a fagiuolo"..^_^
Ora vado su Flickr, poi mi faccio un giro nei vari link che hai pubblicato.
Un bacio
Tatti

DonatellaM 9 settembre 2009 09:45  

Ciao Roberta,
mi piace moltissimo questa idea,
perchè unisce creatività e rispetto dell'ambiente.
Tanti granelli di sabbia fanno la montagna.
A presto DonatellaM

la.daridari 9 settembre 2009 10:06  

Cavoli Roberta, sei una valanga di idee!
Beh, non mi resta che rimboccarmi le maniche!
Ciao, Daria

AnnaDrai 9 settembre 2009 10:20  

Grande Roberta! mi piace questa iniziativa della condivisione delle shopper! Aggiungerò senz'altro le mie, poi ne avevo fatte altre di forma rettangolare, aggiungo anche quelle e magari penso a qualcosa di nuovo ;)
La morsbag l'avevo già scaricata ;)
Oltre a quelle che hai citato, c'era un'altra iniziativa che spronava a farsi le shopper da sè... chossà dove l'ho segnata, se trovo il link te lo scrivo ;)
baci baci

Pulcinsky - my jewelry box 9 settembre 2009 10:55  

Questa é davvero un´iniziativa stupenda, io non so cucire proprio nulla e quindi non parteciperó, peró uso shoppers da ormai 6 anni da quando vivo in Germania. Qui é la norma evitare non solo il sacchetto di plastica quando si fa la spesa, ma anche piatti e posate di plastica quando si fanno pic nic per esempio, ci si attrezza sempre con cestino piatti e posate da cucina e li si riporta a casa per lavarli.
Mi piace l´idea che anche in italia si stia sensibilizzando il problema della plastica, sono contenta! E buon divertimento nel cucire!
Marga

Silvia 9 settembre 2009 11:32  

Ciao Roberta, la tua idea mi è piaciuta un ...sacco! Mi sono messa all'opera. Mi permetto di mettere il link al post che ho messo sul mio blog: http://centrolistico.blogspot.com/2009/09/giornata-internazionale-senza-sacchetto.html
Grazie,ciao
Silvia

RobyGiup 9 settembre 2009 12:23  

Ci sono anch'io!!! Oltre alla borsa della spesa per me ne ho già fatte altre due da regalare, di cui la seconda terminata proprio ieri sera! :)

Fata Bislacca 9 settembre 2009 13:07  

Bello parlarne. Qui in Svizzera siamo in teoria già da anni molto sensibili al tema riciclo. Abbiamo la raccolta differenziata sulla qualsiasi. Poi quando arriva il camion a portarsela via prende il tutto insieme; ma chi se ne importa, abbiamo la coscienza pulita. Poi la Svizzera ha anche il suo bel riciclaggio con le banche, non scordiamocelo. Humor di cattivo gusto dici??? Auto-ironia spinta? Probabile! Comunque. Qui la maggior parte delle persone usa le shoppers in stoffa o in plastica grossa e riutilizzabile. Il problema è quando prendi frutta e verdura, un sacchetto per una carota, un altro per la cipolla e così via. Le commesse che sclerano se metto tutto nello stesso sacchetto con attaccate le varie etichette prezzo/peso.... Ma va bé. Poi sul sacco dei rifiuti paghiamo una tassa. Eh si, ogni sacchetto ci costa circa 1,5 euro. Uno ci pensa prima di buttare via inutilmente, se gli si tocca il borsellino poi.
Tema spinoso, ma ogniuno può iniziare a fare la differenza. Tipo togliere al prodotto tutte le confezioni inutili. Tipo i cartoncini attorno ai vasetti dello yogurt, il sacchetto di plastica attorno al formaggio, la vaschetta per la frutta. Io quando ho tempo li lascio nella spazzatura del supermercato; così, tanto per fare capire che non li voglio. Chissà, credo di non essere l'unica e forse se capiscono che non ci interessa, magari un giorno smetteranno di produrre confezioni inutili.
Vabbé, ti lascio un abbraccio, questo non è riciclato, è tutto per te! Cathy

Di Cuore 9 settembre 2009 13:40  

bellissima idea, mi piacerebbe... Andreino permettendo!
Vediamo cosa riesco a fare...

G.

Zarinaia 9 settembre 2009 14:22  

Ciao Roberta! Bella questa tua iniziativa...guarda un po' che coincidenza, ho appena pubblicato sul mio blog il mio primo tutorial per una shopper molto personale...
Posso partecipare anch'io con la mia Easy bag?
Baci

Eleonora

il salotto creativo 9 settembre 2009 16:29  

Ciao Roberta mi sono iscritta al tuo gruppo perchè mi è piaciuta moltissimo la tua idea e ho pubblicato qualche giorno fa nel mio blog un post con le shopping bag create quest'estate da regalare alle
mie amiche.Quindi se ti fa piacere ci sono anch'io felice di far parte dell'iniziativa un saluto a presto Cinzia.

vio-yersinia 9 settembre 2009 17:17  

alè!! Bellissima iniziativa, tutti dovrebbero andare in giro con una borsa di stoffa.
E' da tempo che nel mio negozietto virtuale ho inserito le borse in stoffa per far la spesa ma pochissimi mi hanno considerato.
rubando una idea a mia sorella ne ho fatte alcune che promuovono anche il pap test ( http://www.flickr.com/photos/yersinia_pestis/3903379331/in/pool-shoppers_da_condividere ) e poi avevo cercaro tra i lettori idee per le scritte da ricamarci e se voi avete altre idee son bene accette!!( http://cantucciodiyersinia.splinder.com/post/15834110/Secondo+voi%2C+che+ci+devo+scriv )

Ho visto però che molti più negozi iniziano a usare sacchetti in plastica biodegradabile o addirittura ce li hanno solo di carta

beta 9 settembre 2009 17:43  

Bella bella bella idea ... c'era giusto una shopper nei miei prossimi progetti! Adesso mi studio il discorso del gruppo e appena riesco a farla ti avverto. Baci

RID 9 settembre 2009 21:20  

Hola Roberta! Tus bolsas (shoppers) son fantasticas y desde luego la de Anna Drai es genial. Precisamente ayer publiqué una bolsa que hice este verano para una amiga. Puesdo participar con ella?
Besos amiga!

Certain Creatures 10 settembre 2009 11:58  

Hai proprio ragione.. basta plastica! anch'io dovrò farmi di queste borse carine in stoffa. bella l'idea di applicare ad una borsa già fatta delle fettucce o nastri per abbelirla. forse noi crafters dovremmo essere le prime a "distribuire" le crafty shopping bags in italia e lanciare una moda! :)
un abbraccio

francesca
x

pandora 10 settembre 2009 15:31  

approvo in piena e mi metto all'opera appena ho 2minuti liberi!!!
grazie per tutte le informazioni e i link ;)
clapclapclap...(applausi!)

monicc 10 settembre 2009 20:52  

che strano ero convinta di aver lasciato un commento ieri.
Comunque, mi piace tantissimo questa tua iniziativa e voglio aderire sicuramente.
Adesso non ho molto tempo, ma appena mia madre esce dall'ospedale mi metto subito all'opera.
per il momento ho pubblicizzato la tua iniziativa sul mioblog.
A presto
Moni

elena fiore 11 settembre 2009 04:17  

Sorry! Non ce l'ho fatta a leggere tutto il post. Riemergo stamattina dopo giorni di chiusura dal mondo blog.
Più o meno ho intuito...ma occorre che io ci ritorni.
Però ho appagato i miei occhietti dalla visione di belle shopper!
Besitos, elena°*°

Grazia 11 settembre 2009 09:52  

Ho aderito anche io con entusiasmo!
Ho anche preparato un tutorial per realizzarne una con gli avanzi di stoffa...spero sia utile! :)
Vado ad unirmi al gruppo su Flickr...
A presto
Grazia

palmy 11 settembre 2009 15:45  

Grazie della segnalazione, tante volte danno le borse di stoffa come gadget e io le utilizzavo a casa come contenitori... ora le prenderò e le metterò in macchina per la spesa...

enikő 12 settembre 2009 09:28  

Che iniziativa intelligente! Sono entusiasta anche se non so cucire, non ancora almeno. Ma ho comprao una macchina da cucire, perciò magari riesco a fare qualcosa di molto semplice. La scadenza?

Tiziana 12 settembre 2009 10:00  

cara Roberta mi piace!!!!!

sono per le ecobag anch'io
brava brava brava

ti ho citato nel mio post!
permesso accordato?:-)!

chiara71 12 settembre 2009 13:05  

davvero una splendida idea!!!

Daniela Cerri 12 settembre 2009 22:40  

Ciao Roberta, innanzi tutto complimenti!!! Ho visto ora il tuo blog e mi piace moltissimo e poi... questa iniziativa devo dire che è interessantissima, tra l'altro ho sperimentato una nuova tecnica per riutilizzare i sacchetti di plastica e l'ho raccolta nel mio manuale Ecodesign dove l'ho spiegata passo passo in un progetto (qualche pagina la puoi vedere sul mio blog). Sai mi piacerebbe partecipare in qualche modo ma arrivo tardi! Ti inserisco immediatamente nei miei link!!! ciaoooooo!

Silvia 13 settembre 2009 16:26  

Mi piace l'idea!!! Magari così costringo mia mamma a fare questa cosa insieme a me e non avrà più scuse xD. Comunque sono pienamente d'accordo per far scomparire i sacchetti di plastica o almeno di riciclare ciò che è possibile. Sotto casa non ho neanche i secchioni per la raccolta differenziata, bisogna prendere la macchina per riciclare almeno la carta e in questo modo emetto CO2 nell'aria, come faccio, faccio male >_<

Un abbraccio
Silvia

Il filo magico 18 settembre 2009 18:19  

Eccomi Roberta... con un gran ritardo, arrivo anch'io a lasciarti un commento! Avrei voluto farlo prima, ma non ero sicura di riuscire a terminare la mia shopper!!
Ora che ci sono riuscita e ne ho fatto anche un post, mi sento più serena e visto che condivido a pieno l'iniziativa, mi piacerebbe tanto poterla inserire nel gruppo su Flickr, ma non so come fare...help!!
Ora ci provo... intanto ti mando un abbraccio e un bacio :o)

Elisa

Anonimo,  19 settembre 2009 15:49  

Bellissima iniziativa...se sapessi cucire darei il mio contributo, accipicchia!!! Ho sempre pensato che le shoppers di stoffa fossero più carine e persino più pratiche!
Buon lavoro!
Doriana (Chieti)

Rely 21 settembre 2009 21:30  

Siii ne avevo sentito parlare anch'io...in effetti è uno spreco tutte le borsine..... e invece se noi abbiamo la nostra siamo anche più fashion...io non me la sono realizzata ma l'avevo acquistata con il marchio della mia università ...ahahahh
Complimenti per i post creativi...bacio

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP