giovedì 5 maggio 2011

[Origami]..semplicemente piegando!

..non sono diventata una patita di origami, anzi a dire il vero li ho sempre evitati alla grande, pur comprando libri e libricini per impararli..perchè a me quel rigore tutto giapponese e quella precisione maniacale della piega non mi appartengono affatto. Ma ci sono un paio di cose degli origami che mi hanno sempre atratta, l'assenza totale di colla e di attrezzi e l'innegabile eleganza che portano con sè soprattutto i lavori semplici, quelli più banali.


Poi ho conosciuto Barbara Vicari, Blogger, maestra di origami, ho partecipato anche ad un suo corso ma non sono diventata brava nè mi sono messa a produrre chissà cosa però in qualche modo mi ha incuriosita soprattutto rispetto alle possibilità che offre a tutti di realizzare oggetti facili senza troppi strumenti nè materiali, niente colla e niente ago e soprattutto rivisti e corretti anche per occasioni assolutamente "occidentali"..e così...nascono dei nuovi lavori e delle nuove idee.


Uno di questi lo vedrete su Milleidee di giugno, un lavoro a tre mani, a 3 Blogger abruzzesi,(Barbara Vicari, Annarita di Cucinalkemika e robertafilava!) una maestra origamista, una FoodBlogger e me..con un lavoro che è solo un'idea ma che ne contiene infinite..noi ve ne proponiamo alcune ma mille ne usciranno fuori, e anche di cucina..ne siamo certe!



Questa idea invece che mostro non nasce da me nella sua forma originale..è mia l'averla rasformata in origami per non voler usare righello, taglierino e tantomeno la colla..riconosco che ne sono allergica..come per il nastro adesivo..(la colla a pistola poi mi manda in shock!)

Dei BookCorner così carini su I Could Make That non potevano sfuggirmi ma quando sono andata a vedere il tutorial, che riporta tre maniere diversi per farli, quasi per istinto, tagliato il quadrato di carta di base l'ho provato a piegare ad origami e mi è venuto fuori quasi per caso.
..6 pieghe ed è fatta! il resto è affidato alle fantasia di carta e stoffa e alla vostra!

Ecco, diciamo che da questo momento l'origami mi è diventato decisamente più simpatico, meno rigido e preciso di quanto pensassi..e forse era proprio questa la scintilla che mi mancava o quella che mi avrebbe fatto vedere questa tecnica da un'altra prospettiva...

Nasce così questo Tutorial che ho realizzato usando la stoffa invece della carta e in cui la colla appare ma in forma della mitica carta biadesiva HEATnBOND Lite thermowebonline (che descrivo in tutti i post con l'etichetta T-Shirts) e con un semplice triangolino, almeno di voler accoppiare due strati di stoffe sottili come ho fatto con questa turchese e a quadretti rossi e bianchi. 

 Si può anche evitare la carta biadesiva ma dipende dalla stoffa che usiamo mentre per la carta non è assolutamente necessaria, basta piegarla come da Tutorial ed è fatta.
Una bustina, un biglietto e un angolino piccico piccino e il lavoro è finito!


Ma la cosa divertente è stata scoprire che per realizzare questo BookCorner ci sono diverse maniere per piegare il quadrato di base..io ne ho trovata una molto ma molto facile dopo due serie di foto e quindi due set di tutorial impostati. Volevo ragalare a voi quello decisamente più facile e immediato, da fare con i bambini, e per i bambini..io penso che li farò diventare i 19 saluti della classe di Sveva..li farò con lei...le piacciono molto!
(ieri ne ho lasciato uno a mostrillo sul suo quaderno di matematica che era sotto al suo banco di scuola durante la riunione settimanale...ma ssss..non lo dite a nessuno..!!)


ecco quanto..questo è il Tutorial fotografico da scaricare su Scribd, usate stoffa reverse e carte qualsiasi anche di riciclo, fatene regali per piccoli e grandi lettori, fateli con gli altri, a casa, al ristorante, ad una riunione di lavoro..l'origami è un ottimo esercizio manuale ma anche mentale che fa vedere le cose da un'altra prospettiva e che ci aiuta a rendere tutto più semplice e facile..proprio come piace a me!!

Buon divertimento..in corsa per la fine della scuola!!
 





Condividi/Segnala questo articolo

7 commenti:

Giuliana 5 maggio 2011 16:22  

Grazie, Roberta!
In fatto di origami mi sto dilettando, e mi piace pure....

Patrizia 5 maggio 2011 16:41  

Lo sai che io sono sempre alla ricerca di idee per la scuola!!!!! Questa potrebbe esserlo!!!!!!
Per me la scuola finisce ora, ma io sto già pensando all'anno prossimo!!!!
Grazie Pat.

barbara 5 maggio 2011 21:17  

Riporto anche qui quello che dicevo su FB. L'origami non è (solo) tutto rigore e precisione maniacale... Ci sono le pieghe asimmetriche, le pieghe "a occhio", guidate solo dal senso dell'armonia. E poi ci sono gli origami con la carta bagnata, appallottolata, attorcigliata (e i dibattiti: sono veri origami?). E ci sono gli origami tradizionali con i tagli, e gli origami fatti partendo dai fogli triangolari o rettangolari, e i modulari... E' un mondo ricco e complesso, ce n'è per tutti i gusti. La costante è: che basta un foglio di carta. E puoi creare ovunque.

BipBip 5 maggio 2011 23:24  

Troppo belli!!!! Mi cimenterò senz'altro!!!! Grazie Roby!!!!

Anna 6 maggio 2011 12:35  

Bellissima idea! Grazie!

Rosita 6 maggio 2011 16:34  

anche io mi unisco a cimentarmi
ogni idea diventa preziosa se nasce dal cuore
un abbraccio

kemate 10 maggio 2011 15:21  

Bellissima idea per recuperare ritagli di stoffa, grazie per averla condivisa, appena ho un po' di tempo ci provo!

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP