sabato 6 dicembre 2008

[Affari che passione] Un cappello fatato...

Venerdì c'è il mercato vicino casa di quei mercati con le contadine e le bancarellone di frutta e verdura tutto a 1 euro, niente primizie, prezzi bassi....tanta gente..e c'è una bancarella di roba usata che dalle lenzuola alle pellicce ha un mare di cose da rovistare, e quell'odore così particolare che mentre cerchi sale sù, polvere, odore umano di roba già vissuta a me poi in fondo piace....

Io in questi mercati ci andavo anche a 13 anni e non ho mai smesso di adorarli e senza riempirmi di cenci ma cercando soltanto affari, di quegli affari in cui l'aver risparmiato si associa presto al "non ne posso fare a meno". Ed è qui che l'affare è un vero affare...

Insomma arrivo tardi al mercato che stava praticamente chiudendo, corro lì dove so che c'è da vedere e trovo soltanto un grande sacco altezza uomo pieno di cappelli pronti per essere caricati sul furgone. Io adoro i cappelli da sempre..!! Ne ho tantissimi.



Vedo il colore, bello...il tessuto..(se è antico vale la pena comprarlo) il modello mi ha scatenato curiosità...lo afferro, chiedo uno specchio, mi piaccio...guardo l'etichetta interna e leggo...

S.J. Maughan
Covent Garden
100% cotone velvet - Lining 100% - Acetato

E' mio!! Non poteva che essere mio, per essere inglese, per avere dei ricordi di Londra e di Covent Garden indimenticabili (ho vissuto 1 anno quando ne avevo 18..) e poi assolutamente per i materiali che come potete vedere sono ormai introvabili, tutti 100%.

Io pensavo fosse un velluto di seta e invece è di cotone perchè più rigido e più adatto per la tenuta della forma di un cappello. L'acetato è riferito al filo per cucirlo e alla fodera interna.

Che bel regalo che mi sono fatta per 5 euro!! e quando poi sono tornata a casa guardando questo colore così particolare, rugine...non bordeaux..ho realizzato che la spilla di Fata Bislacca ci sarebbe stata benissimo anche per lo stile del cappello. Quindi dal cappotto ora passa al cappello e poi ripasserà al cappotto...La spilla di Fata è magica su questo cappello..non si sono incontrati per caso, si sono cercati!
Voi che ne pensate? a me è piaciuto molto e Sveva mi ha detto che mi sta bene...cuore di mamma!!!


Penso che questo sia stato un affare vero affare!!

Comunque gurdate questi cappelli meravigliosi di claudia schulz tutti in feltro messo in forma, senza cuciture strutturali..bellissimi, trovati su Glamour cartaceo.




Condividi/Segnala questo articolo

19 commenti:

Vania,  6 dicembre 2008 07:32  

Sto' per andare al lavoro ma come non fare un salto a darti un saluto!? Che atmosfera quel piccolo gioiello ruggine adobbato a festa. Corrrrooooo Ciao

cUOrePaLLiDo 6 dicembre 2008 07:59  

Buongiorno Roberta, complimenti per l'affare e hai perfettamente ragione, la spilla di Fata lo rende ancor più paticolare, ci sta davvero bene!Brava!
(io sono in cerca di un cappello da circa due mese..ancora nulla)

Stavo preparando anche io un post su claudia schulz, ovviamente vista sul Glamour, a volte sfogliandolo si fanno delle scoperte davvero interessanti!
A presto e buona giornata!

scarpette rosse 6 dicembre 2008 09:10  

è favoloso questo cappello, complimenti per la scelta, poi la spilla della fata è sublime con lui, sembrano creati insieme, sei stata bravissima, buona giornata

GIfelt 6 dicembre 2008 10:01  

Infatti, bellissimi sia quelli della Shulz che il tuo del mercatino, con quella spilla poi!
Anche a me piace moltissimo il velluto...non ho trovato ancora il modo di farlo infeltrire...chissà.
Giulia

rosyscrap 6 dicembre 2008 11:17  

ciao roberta e grazie per essere passata dal mio blogguccio di questo tuo post ho amato l'entusiasmo che si avvertiva tra le righe credo che solo le donne creative siano capaci di restare ancora abbastanza bambine da sentire ancora la meraviglia e l'entusiasmo della scoperta!!!

Alessia 6 dicembre 2008 12:10  

Ma che bello! Il colore è stupendo e la spilla della Fatina sembra fatta apposta... L'anno scorso ho trovato anch'io un bellissimo cappello parigino in un mercatino: velluto nero, struttura in paglia, fiocco in raso... d'altri tempi!

sempre Fata Bislacca 6 dicembre 2008 14:51  

Baby baby¨!!!!!!! ma tu pensa, se c'è qualcosa che sopporto ancor meno che il feltro quello è proprio il velluto!!!! Di sicuro la mia spilla è felice di conoscere nuovi materiali perché quel poco che è stata da me ha fatto vita grama!!! Vero che ci sta molto bene, sapessi che piacere che mi fa!!! Una tua foto con il cappello????? Anche io adoro i cappelli, vivrei con il cappello in testa!!!! Metterci la spilla è un'idea fantastica, te la copierò!!! Ti lascio un abbraccio indaffaratissimo, avrei tante cose da raccontarti ma sono sommersa, immersa, persa!!! Ma mi diverto come una pazza!!!! Bacionissimo!!!!

beta 6 dicembre 2008 16:20  

Meraviglioso... e la spilla gli dà sicuramente carattere in più. Io ADORO i cappelli, l'anno scorso al corso di feltro sono riuscita a farmene uno (se vorrai potrei anche fotografarlo...). Buon week-end, Beta.

Alessia 6 dicembre 2008 17:13  

Appena letto il titolo (le immagini si stavano ancora caricando) ho pensato ad un cappello in feltro da "strega", tipo quelli dei maghi di HP che io adoro, però questo rosso ciliegia è davvero bello e, perdipiù, inglese e di velluto di cotone, è avvero bellissimo e mi spiace di non poterlo vedere indossato, la spilla poi è il tocco magico e visto che è fatata non poteva essere altrimenti :D
Quelli in feltro sono stupendi anche loro, grazie grazie per il link!

Alessia 6 dicembre 2008 18:57  

Ahhhhhhhhhhhhhhhhh, avevo scritto mezz'ora di commento ma mi sa che non l'ha salvato :(
Ci riprovo: leggendo il titolo, le immagini dovevano ancora caricarsi, ho pensato ad un cappello in feltro tipo quelli dei "maghi" di HP che adoro, però questo splendore in velluto rosso ciliegia non è certo da meno e la spilla da il tocco magico e non poteva essere altrimenti visto che è fatata :D

elena fiore 7 dicembre 2008 00:29  

Meravigliosi tutti i cappelli postati, meraviglioso Covent Garden, meraviglioso qs passaggio di blogger dalla Svizzera...alla tua testa!
What a wonderful world!
Bacione, elena

RID 7 dicembre 2008 09:41  

Me fascinan los sombreros Roberta, pero la verdad es que no los uso. Aun así los he comprado en diferentes sitios donde he estado.
Ese que tu has comprado es genail y me parece que va contigo...parece que te estaba esperando en el mercado!!!!
Un beso

guja 7 dicembre 2008 20:00  

il cappello è adorabile!!!hai fatto proprio un affarone...grazie per la visita, per il tuo gentile commento...
:-)Carinissimi i biglietti...come tutte le cose che crei!!!
A presto.
Cristina

sempre Fata Bislacca 8 dicembre 2008 07:15  

Ti lascio un buongiorno mentre bevo il mio caffé del mattino! A presto!

Sclody 10 dicembre 2008 14:02  

troppo bello!! Mi piace molto il tuo blog. Complimenti per le tue creazioni.

Carla 11 dicembre 2008 17:02  

rosico...quel cappello rosso e' uno spettacolo!
Volevo anch'io stamattina andare al mercato,c'e' una bancarella con vestiti ed accessori dell'est europa ,abbastanza vecchiotti ,uno piu' bello dell'altro...ma scendeva il diluvio universale e mi sono impigrita.
Mannaggia! magari trovavo anch'io un bel cappello;-)

Rossana 14 dicembre 2008 22:55  

Adoro i cappelli e questo è proprio carino. Ancora più bello con la spilla che gli hai aggiunto.
Dei cappelli di Claudia Shulz avevo giusto parlato qualche giorno fa in un altro blog, siamo rimaste affascinante entrambe! :)
Peccato che quei cappelli costino all'incirca 190 euro, non 5. :D

Mammamsterdam 15 dicembre 2008 09:12  

I modelli della Sxultz SO che non mi staranno mai bene, quindi sono contenta del mio cappello grigio da capotribù afghano (adesso si trovano in giro in colori naturali, terra, verdone ecc. ma questo era grigio chiaro).

Preso per 2 euro al mucchio del mercatino dei panni del lunedi mattina, più corto di quelli originali visti a 15 euro in una galleria di cose etniche, quindi posso arrotolarlo solo per due giri, due bancarelle accanto ho trovato una spillina a fiore di feltro turchese e blu del mio giubbotto, ce l'ho appuntata ed ho un cappello caldo, bellissimo e da accartocciare in borsa quando non lo metto.

Bene, che on quel modello lì ne voglio fare un altro ritagliando la sciarpa in feltro fatta due anni fa di cui mi sto stufadno.

AnnaDrai 16 dicembre 2008 12:26  

anche a me piace scovare !affari"... anche se ho meno occhio del tuo: questo cappello completo di spillona è davvero incantevole :)

Posta un commento

About This Blog

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP