sabato 11 ottobre 2008

[Fatto per Sveva].. un sabato senza Sveva pensando a lei...e anche un pò a me!

Da giovedì pomeriggio Sveva è dalla nonna ad Ascoli. Lavoro e cucio!!





Venerdì era festa a scuola, Festa del patrono di Pescara, (San Cetteo...si ho detto bene C E T T E O !!) e così piuttosto che inventarci chissà chè da fare e dovendo soprattutto lavorare abbiamo chiesto HELP a nonna Franca che ovviamente, contentissima, ha accolto Sveva. Veramente erano contenti tutti e tre anche nonno che la tratta come una principessa e la bacia sulla fronte come se fosse di cristallo. Adorabile!

A/R per Ascoli e poi a lavoro e finalmente sabato. Il primo sabato dopo tanto tempo che sono riuscita a fare tante cose in casa con la massima calma e tranquillità, quelle cose che si rimandano sempre e ci si ritrova accumulate e ancora più pesanti da svolgere. Non vi racconto cosa ho fatto, mettere in ordine è stata la parte più divertente per una disordinata come me, pensate il resto!!

Ma poi mi sono concessa un pò di cucito. Avevo promesso una bambola a Sveva che le somigliasse mentre cucivo Signorina Bottoni, e questa era l'occasione giusta per farle una sorpresa. Infatti l'ho tranquillamente iniziata venerdì negli intervalli di lavoro e poi l'ho finita oggi. In genere quando le faccio una sorpresa devo cucire tutto di notte mentre lei dorme.






La stoffa del vestito è uno scampolo IKEA dell'ultima gita, un pezzetto che è arrivato alle casse senza prezzo creando un certo disagio per tutti che abbiamo sopportato per non perdere la stoffa. Cliente "sopportato", Customer Care dell'IKEA perfetto!!

Tutti i vestiti si possono togliere e mettere, anche le calze e questa è la differenza sostanziale con la Signorina Bottoni. Vedremo Sveva cosa ne pensa...

Finita la bambola mi sono concessa altro tempo per cucire; volevo provare ad abbinare Cotone e Feltro e dopo un tentativo andato male sono arrivata a questa semplice borsina che ha soltanto i manici di feltro e l'applicazione frontale removibile. Questa borsina mi servirà per un battesimo a fine mese, e siccome vesto sempre di nero sarà perfetta.


Si chiama Signorina Calzelunghe!! Non è castana perchè mi mancava il feltro marrone anche se ero convinta di averlo acquistato non ce l'ho nella mia scorta. Ma le principesse sono bionde e sicuramente le piacerà. Comunque Signorina Calzelunghe le somiglia per il taglio di capelli, il vestito nero e l'aria così un pò bizzarra e trasgressiva. Infatti non ho deciso ancora se metterci la farfallina oppure no, per ora è solo poggiata. Signorina Bottoni era più romantica e spensierata!!
ma se dovessi usarla di sera allora basta sostuire o eliminare l'appliazione e la borsa cambia faccia!! Che ne pensate? Mi sono data agli oggetti pluriutilizzo, non resisto mai alla tentazione!
Inoltre è un omaggio alla mia cara amica Fata per dimostrarle che sto facendo progressi per inserire un pò di colore nelle mie cose e soprattutto il rosa. Che ne pensi? può essere un primo passo? la tua ventata magica di colore ha fatto effetto!!

Comunque l'idea di abbinare questi due materiali mi intriga molto e sicuramente contnuerò a sperimentare pensando sempre però di cucire il cotone a macchina e il feltro a mano, non so è una mia fissa ma mi piace vederla così!!!

P.S. Dimenticavo di segnalarvi il Giveaway di Cata. Io ho partecipato, scade giovedì 16 ottobre, correre, correre!!
Condividi/Segnala questo articolo

6 commenti:

sempre Fata Bislacca 12 ottobre 2008 07:34  

Roberta, la signorina Calzelunghe è proprio identica a Sveva!!!! Incredibile!!! Una mamma sa captare l'essenza della propria "creatura"!!! Sveva è una bimba davvero fortunata perché sguazza già nella creatività con la più grande naturalezza! Non hai idea come mi commuove quando vedo una delle sue foto sul tuo blog, mi fa pensare ad una figlia della natura, una piccola Mowgli, una little Miss Sunshine!!! Ed è incredibile come tu riesci ad animare una bamboletta di feltro con due crocette per occhi... Te l'ho già detto che la fata sei tu????
approvo la tua borsetta e mi inchino al tuo coraggio di rompere il muro di monocromia proprio con il pink!!! Hai fatto bene a farlo rimovibile, così se ti causa troppo disagio, "strapp" e sei più tranquilla!!! Il tuo blog con il nuovo vestitino mi piace proprio molto, intravederti sul banner (si chiama così) fa sentire che si è arrivati a destinazione e che se anche la padrona di casa è indaffarata possiamo guardarci in giro con calma. p.s. la signorina Bottoni mi piace di più senza farfallina. Chissà se puoi farla come la tua borsa che per le occasioni serie la può mettere e quando esce a fare baldoria con gli amici nel parchetto con uno strapp lo lascia a casa??? Il dettaglio delle calze rimovibili è davvero magnifico, lo guardo e sorrido!!! Insomma Roberta vulcano, Roberta fatina laboriosa!!! Un grande grande abbraccio domenicale!

Anonimo,  12 ottobre 2008 10:09  

La borsa é proprio carina : essenziale ma con gusto. Anche l'idea del removibile é una bella idea (brava!). La bambola altrettanto graziosa, ma per una come te fare una bocca che ride e delle braccia é un'inezia...e Sveva se la potrebbe abbracciare tutta, ricambiata dalla sua bambola del cuore. Buona domenica !

Antoluna 13 ottobre 2008 17:05  

Ciao Roberta, la bambola è fantastica e ricorda davvero la tua piccina. Anche la borsa è molto bella. Devo dire che che il tuo mondo di aghi fili e panno lenci mi affascina moltissimo, mia madre, ora 84enne, era una grande modista ed io sono cresciuta tra stoffe, fili, fiori e stravaganti cappelli. Quello che fai mi ha riportato alla mia infanzia e devo dire che mi è venuta la voglia di cucire, quindi ti ringrazio. Sei veramente brava e hai grande stile. Passa sul mio blog a curiosare, mi farà piacere http://antoluna.blogspot.com/. Un bacione e a presto

lamagagiò 13 ottobre 2008 22:22  

Come? Io ti chiamo per aiutarmi a risolvere problemi di "incasinamento" blog e tu, lo stesso giorno, fai la medesima cosa? Comunque, ormai non ti ricordi neanche più il mio compleanno, non è che ti dimentichi le vecchie amiche per le nuove blogger? A parte questo, le tue produzioni sono sempre più belle...ma le braccia? Approfondirò il significato psicologico...Baci.

donnaraita 14 ottobre 2008 10:22  

Ciao Roberta, devo proprio dire che sono estasiata dalle tue bamboline, SONO BELLISSIMEEEEEEE, le adoro , sono troppo tenere, ne voglio una anche io. eh, eh,eh. La borsa è fantastica adattabile ad ogni occasione. Sei veramente brava. Io non so cucire, ma da quanto passo nel tuo blog mi è venuta voglia di imparare. L'altro giorno ho comprato un pò di stoffe... ero entusiasta, mille idee mi frullavano per la testa, spero presto di pubblicare qualche lavoretto. Grazie per le belle cose che fai, sei una fonte incredibile di ispirazione. Ciao a presto Rita

AnnaDrai 14 ottobre 2008 10:41  

Meravigliosa e fumettosa!!!

Posta un commento

About This Blog

Blog Archive

Informazioni personali

La mia foto
...ero "creativa" anche a 6 anni, passai un'estate a fare collanine da vendere ai tedeschi del campeggio, a 15 cucivo vestiti per me e le mie amiche, a 25 realizzavo plastici per l'Università di architettura, a 40 mi dedico al cucito creativo. Mia figlia di 4 anni è come me. Spero che lei non disperda le energie.

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP